www.hypersmash.com Ping your blog

mercoledì 21 marzo 2012

Pappa al pomodoro


Viva la pa-pa-pap-pa col po-po-po-po-po-po- pomodoro...impossibile non accennare le note della famosa canzone di Rita Pavone quando si nomina questo piatto.
E' un piatto che viene dalla Toscana, uno di quei piatti semplici e poveri che si utizzavano nella cucina del recupero ma che oggi è considerato una prelibatezza.
Ottima d’inverno come zuppa calda, la pappa al pomodoro è altrettanto gustosa d’estate a temperatura ambiente con del basilico fresco.

 
Ingredienti
Pane raffermo (meglio se di tipo toscano)
1 scatola di pelati
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
1 spicchio d'aglio
Brodo
Olio
Sale
Pepe

Procedimento
Mondare le verdure e tagliare a pezzetti, mettere un po d'olio in un tegame capiente e far soffriggere il preparato. 


Nel frattempo tagliare il pane raffermo a fette (una delle tante varianti prevede che il pane venga abbrustolito in forno e poi venga strofinato con dell'aglio, come una bruschetta).


Versare i pelati nel tegame e lasciar cuocere una decina di minuti, quindi aggiungere il pane e bagnare il tutto con del brodo caldo. Salare e pepare a piacere.


Continuare la cottura coperto per circa 40/50 min. Mescolare ogni tanto facendo attenzione che non si attacchi al fondo. Se necessario durante la cottura aggiungere del brodo bollente.

Abbinamento
Un elegante Verdicchio dei Castelli di Jesi in versione spumante con sentore fruttato e un gusto fresco con un finale leggermente amarognolo, tipico di questo vitigno.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ping your blog