www.hypersmash.com Ping your blog

martedì 20 marzo 2012

Carciofi alla romana



Uno dei contorni più classici della tradizione popolare romana, come dice il nome stesso. 

Ingredienti
2 carciofi
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 limone
2 cucchiai di pangrattato
Olio
Sale


Procedimento
Iniziare con la pulizia dei carciofi togliendo le foglie esterne più dure, tagliare una parte del gambo lasciandone solo alcuni centimetri. 


Allargare le foglie dei carciofi con le mani in modo da poter togliere la barbetta presente all'interno e quindi metterli a bagno con dell'acqua e limone in modo che non anneriscano.


Lasciarli a bagno una decina di minuti, nel frattempo tritate l'aglio ed il prezzemolo e aggiungendo il pangrattato, l'olio e un pizzico di sale.
Con l'aiuto di un cucchiaio, riempire i carciofi con la farcitura appena preparata.


Salare i carciofi e mettete in un tegame abbastanza alto i carciofi con il gambo rivolto verso l'altro. Bagnandoli con dell'olio e aggiungere acqua fino alla meta' della testa del carciofo, salare e coprire con un coperchio lasciando cuocere a fuoco medio.


Dopo circa mezz'ora controllare la cottura dei carciofi con l'aiuto di una forchetta. Servire ancora caldi e cosparsi con il fondo di cottura. Sono ottimi anche freddi.




Abbinamento
Avrei dovuto scegliere un vino laziale per ottenere un ottimo abbinamento geografico, ma questo tipo di ricetta è ormai famosa in tutt'Italia e ho preferito scegliere un vino tipico del Piemonte, Cortese di Gavi dal sapore asciutto, di gusto fresco e armonico.
Il Gavi deriva appunto dall'antico vitigno autoctono Cortese e prende il nome dalla località capoluogo della piccola zona di produzione, in provincia di Alessandria.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ping your blog