www.hypersmash.com Ping your blog

giovedì 5 luglio 2012

Panzanella &Co.

Scipione, Caronte, Minosse...in qualsiasi modo vogliamo chiamarlo, questo caldo non accenna a diminuire. Quindi viste le temperature il divieto di accendere forno e fornelli è assoluto e quindi non si mangia?
Niente paura, ecco un paio di piatti freschi e gustosi!!



Questo piatto ai più è conosciuto come Panzanella di origini toscane, ma a dirla tutta non è che si siano inventati nulla. Qui nelle Marche si chiama "Pa' mollo" (pane bagnato) anche se con qualche variante. Nei miei ricordi di bambina sono ricorrenti le merende preparate a base di pane raffermo bagnato con acqua e vino e condito con il prezzemolo e l'aglio, oppure con lo zucchero in versione dolce.
Ma andiamo alla ricetta rivisitata.





Ingredienti
300 g di pane raffermo
2 pomodori maturi
1 cipollotto
1/4 di bicchiere di aceto
1/2 bicchiere d'acqua 
qualche foglia di basilico
prezzemolo
olio
sale
pepe


1 mazzo di ravanelli
maionese (senza uova)


Procedimento
Per prima cosa prendere il pane e tagliarlo a pezzi, poi in una ciotola capiente versare l'acqua e l'aceto, mettete il tutto in un angolo e dimenticatevene per almeno 1 ora.
Nel frattempo lavare i pomodori e tagliarli a dadini, e dopo aver pulito il cipollotto tagliarlo a rondelle sottili.
A questo punto riprendere il pane e strizzarlo (dovrebbe aver assorbito tutto il liquido), unire le verdure, quindi tritare a mano il prezzemolo e il basilico.
Condire con olio, sale, pepe e se vi piace ancora aceto. Mescolare bene e servire.


Ad accompagnare questo piatto ho aggiunto dei ravanelli semplici semplici. 




Mondare la verdura e lavarla molto bene, quindi servirli con un cucchiaio di maionese (senza uova).
I ravanelli hanno un sapore particolare, quasi piccante. Sono ricchi di sali minerali come potassio, sodio, calcio e fosforo, nonché acido folico e vitamina C, vengono consumati crudi e questo li rende perfetti in questa stagione.


Abbinamento
Con questi piatti e visti i climi credo sia meglio scegliere una birra che ha meno gradi alcolici e che può essere servita con qualche grado in meno.
Una buona scelta è quella di una birra a base di frumento, la famosissima Weizen.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ping your blog