www.hypersmash.com Ping your blog

mercoledì 10 ottobre 2012

Conserviamoli...Conserva di pomodoro



Ritorniamo in tema conserve anche se la stagione se ne sta andando. In questo post vi presento la più classica delle conserve casalinghe: i pomodori.
Penso che quasi tutti voi abbiate partecipato almeno una volta alla produzione di questa ricetta, magari da bambini. A casa mia le giornate dedicate alla preparazione dei pomodori erano un'istituzione in cui tutta la famiglia era coinvolta, ognuno con un suo compito preciso.
Come già detto in qualche vecchio articolo, mi piace riscoprire le tradizioni familiari che lentamente si perdono nei tempi.
Bando alle chiacchiere e iniziamo a lavorare! Questa ricetta non è difficile, anzi, tutt'altro.
Bisogna solo fare molta attenzione a lavare bene i barattoli e/o bottiglie per la conservazione e alla chiusura degli stessi.
Ho iniziato raccogliendo dal mio orto due o tre casse di pomodori maturi e li ho stesi su un canovaccio al sole in modo da completare la maturazione.
Riprendere i pomodori e lavarli con molta cura, perdeteci tempo perché ogni impurità che lasciate potrebbe danneggiare tutto il lavoro fatto.
Tagliate le estremità e divideteli in due. 


Io li faccio in due modi differenti, una parte a pezzettoni e l'altra parte di passata.
Per i primi iniziate a mettere i pomodori nei vasi e mano mano che li riempite pressateli bene in modo che non rimangano spazi vuoti all'interno del barattolo.


La seconda lavorazione è un pochino più laboriosa. Bisogna munirsi di un passaverdure o di una centrifuga. Inserire i pomodori ed estrarne il succo.
Più riuscite a separare polpa e semi più il risultato verrà vellutato e corposo.


A questo punto riempite i vasetti a un dito dal bordo.


Eccoci alla fine ed anche alla parte più critica. Chiudere molto bene i vasetti con tappi nuovi, immergerli in una pentola grande coperta di acqua fredda. Fate attenzione ad avvolgerli con dei canovacci in modo che non si urtino. Portare a bollore e lasciar cuocere per 40 minuti.
Lasciar raffreddare nella pentola e il giorno dopo estrarli, controllare bene che si siano formati i sotto vuoto e riporli in dispensa.
Ecco un modo per portare a tavola l'estate durante la stagione invernale.  L'unico conservante ammesso è il buon umore ;)

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ping your blog