www.hypersmash.com Ping your blog

martedì 25 settembre 2012

Tagliatelle al ragù


Eccoci al più classico piatto di tradizione italiana!! Chi non ha avuto una nonna, una mamma o una zia che la domenica preparava le tagliatelle a mano? E il ragù? Si iniziava la mattina presto perché, si sa, il ragù fa fatto bollire per parecchie ore.
Non vedo perché diventare vegetariani debba impedirci di assaporare questi meravigliosi piatti, un paio di modifiche e il piatto è pronto per essere giudicato anche dal palato onnivoro più schizzinoso.
So che gli amici vegani potrebbero trovare inopportuno l'uso delle uova ma, come già detto altre volte, io ho un piccolo pollaio dove tengo alcune galline e da poco sono arrivate anche le ochette ;)
Se però non avete la possibilità di prendere delle uova non preoccupatevi e si sostituiscono con l'acqua, considerate circa 55-60 g di acqua per ogni uovo.
Ma ora passiamo alla ricetta.


Ingredienti

Per la pasta
300 g di farina 0
2 uova
semola per spolverare

Per il ragù
100 g di granulare di soia
300 g di pomodori
1/2 cipolla 
1 costa di sedano
1/2 carota
2 cucchiaino di concentrato di pomodoro
1 bicchiere di vino rosso
1/2 bicchiere di tamari
brodo vegetale

Procedimento
Mettere la farina a fontana sulla spianatoia e fate al centro un buco, rompere le uova al centro della farina e mescolate il tutto per bene fino a che lentamente vengano completamente assorbite. Impastate ora il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.
Devo dire la verità che qui non sono stata molto tradizionale e ho fatto impastare tutto nella planetaria.
Lasciar riposare l'impasto una mezzora.
Adesso bisogna stendere l'impasto in modo molto sottile, se siete bravi usate il mattarello altrimenti c'è la famosa "nonna papera".
Lasciar riposare la sfoglia alcuni minuti quindi arrotolatela su se stessa e tagliare a fettine sottili.
Allargare le tagliatelle su un piano infarinato e lasciarle asciugare.


Adesso occorre mettere la soia a reidratare (operazione da fare almeno un'oretta prima). In una ciotola capiente versare il granulare, 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro, 1/2 bicchiere di vino rosso e coprire con del brodo bollente. Tenere ben chiuso con un coperchio.
Trascorsa un'oretta scolatelo molto bene e strizzatelo in modo fa far perdere tutta l'acqua.
Adesso passiamo al sugo! Mentre le vostre tagliatelle si asciugano mondare e affettare finemente le verdure.
In una pentola con un fondo d'olio scaldare le verdure con il concentrato di pomodoro per 5 minuti, aggiungere la soia e sfuma con il vino rimasto. A questo punto aggiungere i pomodori e continuare la cottura a fuoco lento con il coperchio. Regolare di sale.
Quando il vostro ragù sarà pronto, tuffare le tagliatelle in acqua bollente e salata (se volete si aggiunge un filo d'olio per rendere la pasta più elastica) in uno/due minuti sono cotte.
Condire con il sugo preparato e buon appetito!

Abbinamento
Qui gioco in casa e scelgo una Lacrima di Morro d'Alba dagli eleganti profumi di viola e caratterizzata da un tannino molto rotondo. 

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ping your blog